Get Social With Us
Elephant | Progetto Panico
20824
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-20824,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Progetto Panico

PHONARCHIA DISCHI
DREAMINGORILLA REC
 
 
 
La band nasce a Spoleto nel 2010 dalla collaborazione di tre musicisti: Enrico Carletti (chitarra e voce), Luca Benedetti (basso), Leonardo Mariani (batteria), ai quali nel 2018 si affianca Francesco Marcolini (chitarra) per l’attività live.
 
Nel 2011 pubblicano Maciste in paranoia (autoprodotto). L’album ottiene da subito ottime recensioni e li fa notare da Karim Qqru (Zen Circus), che decide di produrre il lavoro successivo Vivere stanca (Tirreno Dischi/Superdoggy Music), registrato da Mattia Cominotto (Meganoidi) e dallo stesso Karim al Greenfog Studio.
 
Anche il nuovo lp viene accolto positivamente da critica e pubblico e porta la band a condividere il palco con le migliori band della scena musicale italiana (99 Posse, Lo Stato Sociale, Pan del Diavolo).
 
Il Progetto Panico diventa open act ufficiale del tour di Canzoni contro la natura degli Zen Circus sui più importanti palchi della penisola (Alcatraz di Milano, Flog di Firenze, Blackout di Roma), per poi iniziare un lungo tour per tutto lo stivale di oltre 50 date.
 
La proficua collaborazione con Karim Qqru continua per la realizzazione del terzo disco Cattivi tutti quanti che lo vede di nuovo in veste produttore, affiancato al mixer da Manuele Fusaroli (Le luci della centrale elettrica, MADEDOPO, Giorgio Canali, Luca Carboni, Nada, The Zen Circus).
 
Nel 2018 la band si mette al lavoro su Universo n. 6: nove brani senza fronzoli, affidati alle preziose mani di Alessandro Fiori (produttore  artistico), che arricchisce il disco con violini, tastiere vintage ed altri utensili trovati dentro la sua cantina-studio, il Rudere.
 
Dal sodalizio tra due mondi distanti sono uscite 9 tracce a metà tra un pop ruvido a tratti psichedelico e un punk ridotto all’osso. È il disco più schietto del Progetto, dove la vena corrosiva e provocatoria, sfuma a favore di una sgangherata malinconia.
 
L’album vedrà la luce a dicembre 2019 per Phonarchia Dischi e DreaminGorilla Rec. Il mastering del lavoro sarà affidato a Giovanni Versari, tecnico del suono vincitore di un Grammy Awards per l’album Drones dei Muse.

Info and booking

live@elephantbooking.it

Spotify

Tags
alessandro fiori, dreamingorilla, elephant, giovanni versari, phonarchia, progetto panico